Turismo e Savona

7 07 2007

Sono state pubblicate on-line le statistiche relative al movimento turistico in provincia di Savona, redatte dalla Camera di Commercio.
Cresce la domanda turistica nel suo complesso, soprattutto negli esercizi complementari (come i campeggi, gli agriturismi ed i bed&breakfast) e si conferma il mercato tedesco come il più redditizio, oltre che fedele.
Aumenti percentuali di rilievo (ma non in valori assoluti), si registrano dai paesi dell’Est Europeo (Croazia, Romania, Lituania), mentre è forte la diminuzione dei Cinesi (davvero strano a dirsi, bisognerebbe analizzare meglio il caso, per comprendere se è una riduzione di natura temporanea dovuta per esempio al tasso di cambio svantaggioso o se c’è un calo strutturale della domanda).
Ho approfondito invece il calo Svizzero, andando subito a verificare se la riduzione potesse essere causata da un rafforzamento del cambio EUR/CHF, e ne è risultato che sì, il calo potrebbe derivare dalla perdita di valore del Franco Svizzero, che in un anno ha perso il 3,9% (dati fxtop).
Ovviamente questo non spiega totalmente il calo, ma in parte lo giustifica.
La perfomance del 2006 ci fa uscire dal brutto calo subito nel 2004/2005, e se il 2007 confermasse il trend il Savonese tornerebbe ad essere una delle maggiori province italiane quanto a vocazione turistica.

Ovviamente sarebbe molto bello se in questo contesto un forte peso lo assumesse il neonato STL “Italian Riviera”. Per la notizia della nascita ringrazio Roberta Milano, la quale si può rassicurare perchè, il giorno della presentazione della bozza del STL, l’assessore Scrivano asserì che il dominio “italianriviera”, in tutte le sue estenzioni, era già da tempo in possesso della “lungimirante” Provincia di Savona. VEDREMO…